Il 15 Giugno 2011 abbiamo assistito a una splendida eclissi di Luna. Il corpo celeste a poco a poco ha iniziato a oscurarsi, a diventare rosso, arrivando al nero, scomparendo così dalla volta celeste per poi tornare rosso e brillare ancora. Ma come avviene un’eclissi di Luna?

Innanzitutto è bene ricordare che la Luna è un satellite naturale della Terra e che gira costantemente attorno al nostro pianeta.

Nel momento in cui la Luna si trova in plenilunio e abbiamo una situazione del tipo Sole – Terra – Luna, vediamo che il disco lunare è del tutto illuminato e abbiamo quindi la Luna piena.

Mentre se abbiamo una disposizione del genere Sole – Luna – Terra, il satellite rivolgerà la parte ombrata verso la Terra e saremo in fase di novilunio.

Bisogna dire che la durata dell’eclissi di Luna dipende dal cammino percorso e può raggiungere i cento minuti tra l’inizio e la fine del fenomeno e che le eclissi si verificano solo quando si verificano due condizioni:

  • la Luna è in fase di plenilunio

  • la Luna viene a trovarsi in uno dei due nodi o nelle vicinanze.

I nodi sono i punti di intersezione tra l’orbita terrestre e quella lunare. Infatti, entrambe le orbite sono inclinate l’una rispetto all’altra di circa cinque gradi. La linea che congiunge questi due punti è chiamata linea dei nodi.

Cosa succede durante un’eclissi? Succede che la Terra si pone davanti alla Luna. La Terra, illuminata dai raggi solari, forma dietro di sé un cono d’ombra che si allarga oscurando la Luna e parte dello spazio attorno ad essa. In questo modo la Luna non riceve i raggi solari e viene oscurata. Osservando l’astro nel cielo, durante un’eclissi (attraverso i cambi di colore, fino ad arrivare al nero e poi alla situazione di inizio), è possibile vedere il cammino della Terra che si sta muovendo man mano fino ad allinearsi con la Luna oscurandola dal Sole.

Questo è nel caso di un'eclissi totale, ma possiamo avere anche un'eclissi parziale nel momento in cui la Luna si trova solo prossimità di uno dei due nodi. Nelle eclissi parziali di Luna l'oscuramento può essere prodotto, oltreché dal cono d'ombra, anche dalla zona di penombra che si apre a ventaglio dietro la Terra.

In questo caso di può parlare di vera eclissi se la Luna è interessata dalla penombra per almeno 3/4 della sua superficie.

Eclissi di luna
Torna alla home