Operazione Esame di Stato

Missione 6. La prima prova.

L’Esame di Stato inizia con la prima prova, chiamata anche “Prova di Italiano”.

La prova è composta di differenti tracce, tra le quali hai la possibilità di scegliere:

- L’analisi del testo

- Il tema

- Il saggio breve

In ognuna delle prove, ti raccomando di utilizzare sempre in modo corretto la grammatica italiana. Anche un accento mancato, un apostrofo messo dove non doveva stare o un verbo errato, possono costarti dei punti che ti saranno tolti da questa prova scritta.

Dopo questa raccomandazione, passerò brevemente a descriverti le tre modalità della prova.

L’analisi del testo consiste nell’analizzare il brano o la poesia di un autore, descrivendone non solo le figure retoriche, ma parlando anche di ciò che l’autore voleva dire, il suo pensiero e spiegare perché ha usato quelle determinate parole. Per questo occorre molta pratica e un’enorme conoscenza sia delle figure retoriche che dell’autore in questione.

Il tema è ciò che hai fatto tante volte: prendere un argomento, scriverne il tuo pensiero e sostenere ciò che scrivi con argomenti validi. Sempre la solita solfa, ma stavolta la traccia sarà più complessa e ti richiederà più impegno.

Per quanto riguarda il saggio breve, ne avrai più di uno a disposizione tra cui scegliere. Scegli l’argomento sul quale credi di avere più dimestichezza e rileggi più volte i documenti cercando di trarne il più possibile.

In linea generale, la scelta tra i tre non è semplice. Però ricorda che devi scegliere soltanto in base a ciò che sai fare, perché dovrai dare il meglio di te. Non c’è differenza di voto tra un tema, il saggio breve o l’analisi del testo: se tutti e tre sono fatti nel migliore dei modi, varranno tutti allo stesso modo, ovvero 15 punti.

Per cui, non ti resta altro che continuare ad esercitarti in classe e cercare di capire quale tra le tre opzioni è la tua carta vincente. Quando arriverà il momento della scelta, fai con calma: hai 6 ore a disposizione. Hai tutto il tempo per guardare bene le tracce, leggerle tutte e scegliere. In 6 ore hai anche il tempo di pensare bene su cosa scrivere, ma soprattutto hai anche il tempo per rileggere e dare un’occhiata ai vari errori e correggerli.

 

Ti aspetto domani con la

MISSIONE 7 – Il colloquio orale.

 

Iscriviti alla Newsletter o salva il blog tra i preferiti! Ci saranno tanti aggiornamenti e news per te!

 

La prima prova - Missione 6.
Torna alla home